I Pesci, l’Appeso e la Morte

I Pesci, segno d’Acqua, doppio, femminile e mobile, rappresentano il continuo fluire delle cose, l’andare e venire continuo del mare, il ciclo infinito dell’evoluzione. Per questo, i Pesci sono tra i segni zodiacali che hanno davvero tante, tante sfaccettature. E trovarne due simili è una gara dura.

Nei Tarocchi, la tradizione vuole che il segno dei Pesci sia rappresentato dalla carta dell’Appeso, a rappresentanza della loro capacità di sacrificarsi in attesa di tempi migliori e della loro visione un po’ mistica che li porta a essere sempre degli iniziati nella vita.

Secondo me, che Pesci sono, un’altra carta che ci rappresenta bene è quella della Morte. Certo, detta così, tutti a toccare ferro…

E invece la Morte, che nei tempi antichi era solo l’Arcano numero Tredici e non aveva alcuna sfumatura negativa, è una carta di grande evoluzione. La Morte significa cambiamento interiore profondo, coraggio di tagliare i rami secchi, le relazioni infelici, i pesi quotidiani che ci affossano piano piano.

E’ un taglio netto e ci sta bene con i Pesci, perché se da un lato l’Appeso dà la capacità di cambiare prospettiva (guarda tutto alla rovescia), la Morte dà il coraggio di rendere efficace e vero ciò che solo immaginiamo.

E noi Pesci quante cose immaginiamo, eh?

IMG_0812

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...