Plutone, pianeta della stranezza

Plutone,  piccolo pianeta circondato da ghiacci, è anche l’unico pianeta che non è mai stato visitato da una sonda. Per questo motivo, è un pianeta curioso, che pare essersi originato come satellite di Nettuno, sfuggendo alla sua influenza gravitazionale**.

Quindi, enigmatico, occulto, misterioso, strano sono tutti aggettivi che ben si adattano a Plutone, anche se bisogna eliminare quella sfumatura demoniaca e infernale che spesso gli viene associata dal cupo folklore astrologico.

Plutone è il governatore diurno dello Scorpione, notturno dell’Ariete e si trova in esaltazione nei Gemelli. I tre sfruttano l’energia viscerale del pianeta ad “andare oltre” in modo completamente diverso: “io nascondo”, dice lo Scorpione quando si sente intrigante, “io sono il primo” afferma l’Ariete volendo vincere ad ogni costo e “io mi diverto” rispondono i Gemelli, magari esagerando nel fare baldoria.

Plutone è un limite che ognuno di noi supera, è sempre uno strafare, nel bene e nel male. Indica come mettiamo in pratica i nostri istinti.

La spinta di questo pianeta, il più delle volte, si risolve in fame di protagonismo, principio creativo, egopatia, indipendenza ed energia senza direzione. Plutone ci riporta all’adolescenza, quindi ci fa vivere un periodo in cui esistiamo solo noi, e solo noi siamo importanti.

Questo, a volte, può essere utile a un Io sofferente o a un’autostima un po’ stropicciata, ma di certo, per il bene dell’umanità tutta, è un’energia che va metabolizzata e messa in discussione.

Plutone è la nostra maschera: possiamo renderla drammatica o giocosa – tutto dipende da come viviamo e accettiamo gli eventi della vita.

 

** Un’altra ipotesi sull’origine di Plutone afferma che potrebbe essere il primo di una serie di piccoli corpi, simili ad asteroidi e comete, orbitanti ai confini del Sistema Solare (e quindi non un ex-satellite di Nettuno).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...