Casa Quinta, o del Leone

Le case rappresentano le dodici parti in cui è suddiviso il cielo e rappresentano ciascuna un ambito particolare dell’esistenza e dello sviluppo psichico. Ogni casa è retta da un segno.

All’osservatore comune pare molto strano trovare la casa degli eccessi e del rischio, la quinta appunto, tra la casa della famiglia (la quarta) e la casa del lavoro (la sesta). Ma il suo posizionamento, invece, è tutt’altro che innaturale: la casa quinta ha come simbologia principale quella della riproduzione. Senza questa casa, in pratica, non esisterebbe l’Io perché l’Io esiste per riprodursi.

Infatti, in questa casa, possiamo trovare indicazioni sulla capacità riproduttiva dell’individuo, sia in senso materiale che in senso morale. Non parliamo esclusivamente di fecondità o sterilità fisica, ma anche di capacità riproduttive esterne, astratte, mentali.

Questa casa, quindi, oltre a parlare della propria sessualità, parlerà anche della nostra capacità riproduttiva più essenziale e sfuggente: la creatività, sempre intesa come generazione del nuovo. Possiamo associare la teoria di Freud sulla libido alla casa quinta, perché è in questa casa che la libido si esprime al meglio come qualità attiva.

Dalla sessualità quindi si passa ad altri aspetti: il parto e i figli, per arrivare all’educazione (fino alle scuole medie – l’istruzione superiore è simbologia della casa nona).

Tutte queste rappresentazioni riconducono ad un’unica importante caratteristica della casa quinta: la vitalità. E’ qui che abbiamo la possibilità di valutare il calore e l’energia di una persona: energia che può condurre agli eccessi poiché una sovrabbondanza di forza e una vitalizzazione molto intensa può far sì che l’individuo investa risorse superiori al necessario in tutto quello che fa, e ami tutto quello che tende all’eccesso.

Ovviamente, non tutti gli individui con una casa quinta nutrita sono amanti del “troppo”: dipende dai segni e dai pianeti che abitano la casa. Per esempio, un pianeta privativo come Saturno, attenuerà sia l’istinto sessuale sia la corsa verso il rischio.

La casa quinta è legata alla notte perché il divertimento (sfrenato o meno) è generalmente vissuto nottetempo.

Questa parte del cielo è caratterizzata dalla tendenza al rischio e all’eccesso che porta spesso con sé impazienza, disprezzo per la morte, dinamicità. Tutte caratteristiche comuni sia al Leone, a cui la casa è tradizionalmente associata, sia al Sole suo governatore.

In breve, la casa quinta rappresenta il rapporto che si ha con la propria fecondità, fisica e mentale, e con l’azzardo.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...