Casa Settima, o della Bilancia

Le case rappresentano le dodici parti in cui è suddiviso il cielo e rappresentano ciascuna un ambito particolare dell’esistenza e dello sviluppo psichico. Ogni casa è retta da un segno.

In questa casa fanno la comparsa gli Altri, mettendo in secondo piano tutto ciò che l’Io, fino ad ora, ha costruito e mantenuto per sé. Infatti alla casa settima spetta il compito di rappresentare l’antagonismo poiché rappresenta la collettività che si oppone al singolo.

In questa casa gli Altri assumo diverse sfumature. Possono essere una massa dai contorni poco definiti con cui si prende contatto per necessità (per esempio, i vicini di casa) ma che hanno una loro individualità precisa e sono a nostro pari livello (tipo 1). Oppure possono essere facilmente sfruttabili e manipolabili a tutto vantaggio dell’Io (2). O ancora, possono rappresentare veri Nemici, sempre in agguato e pronti ad aggredire l’Io (3) ma anche complementari all’Io perché rappresentano lo specchio dove troviamo il riflesso rassicurante della nostra immagine (4). Infine, gli Altri possono anche essere vissuti con serenità obiettiva, come un fenomeno naturale con il quale bisogna fare i conti senza troppi drammi (5).

Di tutte queste rappresentazioni degli Altri, l’ultima è la più rara ed è possibile solo se si ha una casa settima vuota e non abitata da un segno marziano o plutonico. Oppure se, al contrario, la casa prima è vuota e abitata da pianeti poco paranoici quali Mercurio e Nettuno o da un Marte e/o un Plutone sfuocati.

L’importanza della valutazione della casa settima quindi si riflette nel rapporto che ciascuno di noi ha con gli Altri, poiché questo è sintomatico anche del tipo di carriera intrapresa e del nostro modo di accostarci a certe manifestazioni affettive e sociali importanti quali il matrimonio.

Il matrimonio, infatti, inteso come unione legalizzata, è il simbolo riassuntivo della casa settima ed esprime bene sia la necessità di unirsi agli altri, sia il desiderio di dare stabilità, durata e unicità a tale unione, sia il carattere giuridico, tipico della Bilancia.

Il rapporto che abbiamo con questo tipo di legame si riflette nei modi elencati sopra, ossia nella nostra visione degli Altri. Per esempio, chi appartiene al quarto tipo apparirà il più delle volte (se non tutte) particolarmente ossessionato dall’idea del matrimonio, ne parlerà continuamente, ci penserà sempre poiché lo vive come l’unica soluzione di vita possibile. Chi appartiene al quinto, che superficialmente sembra quello destinato a una vita coniugale felice, al contrario avrà una vita sentimentale, e soprattutto coniugale, poco armoniosa perché, prima di tutto, è una mosca bianca e gli sarà difficile trovare un suo simile, e poi perché ha un temperamento giuridico quindi saturniano che porta a una certa freddezza che sicuramente non aiuta la passione, anzi tende a spegnerla.

Tutto ciò delinea solo lo scenario del matrimonio, non l’amore. Il matrimonio è una conseguenza del venire a patti con gli Altri, l’amore e lo slancio affettivo, invece, possono avere uno sviluppo autonomo e  ben diverso.

In breve, la casa settima rappresenta il rapporto con gli Altri e  con il matrimonio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...