Casa Undicesima, o dell’Acquario

Le case rappresentano le dodici parti in cui è suddiviso il cielo e rappresentano ciascuna un ambito particolare dell’esistenza e dello sviluppo psichico. Ogni casa è retta da un segno.

Rispetto alla casa quinta, casa del rischio e dell’eccesso, del bisogno di identificazione dell’Io con il potere e il sesso, la casa undicesima trasforma questa energia così vitalistica in una spinta verso una maggiore autonomia, distaccandosi dall’idea che il sentirsi ardenti e fecondi sia l’unico scopo della vita.

In questo modo toglie molti appoggi solari all’Io ipertrofico della casa quinta: in questa casa, se è stata raggiunta la sicurezza della decima, vengono offerte delle possibilità di osservazione più libere e anticonformistiche relative alla condizione umana.

Da qui ne deriva il carattere antididascalico della casa, il non voler dare lezione agli altri, l’impossibilità di seguire regole comuni, la preferenza nel mutare e dare un contributo assolutamente personale e originale.

“Vivi e lascia vivere” è il motto di questa casa che si identifica col piacere di scegliere ciò che piace, e quindi, principalmente le amicizie, che sono l’elemento fondante della casa undicesima che è la casa sociale per eccellenza. In questa casa sparisce la visione paranoica degli Altri.

Tipico della casa è lo sradicamento rispetto alla propria famiglia, e anche questo spinge l’individuo a crearsi una propria comunità, esterna e scollegata, ma piena di affetto, affidabile e generosa.

Il distacco e la tiepidezza di questa casa è solo a un passo dall’anormalità della dodicesima. Questo lo si può notare nella nostra società, dove l’individuo considerato normale è quello che vive secondo i canoni della casa quinta definiti secondo la necessità di riproduzione, chiasso, il dovere di insegnare a tutti la propria verità, il successo personale. Ma proprio questo tipo di individuo si inserirà poi nella mediocrità della casa sesta affidando tutti i suoi problemi di durata e  e continuità allo stipendio fisso, alla previdenza sociale e alla mutua.

Al contrario, il distaccato temperamento dell’undicesima, allontanerà l’individuo dal culto dell’energia fine a se stessa, dalle passioni eccessive, dal bisogno di consumare troppe energie senza uno scopo preciso.

Da qui deriva anche la diplomazia tipica della casa, retta dalla capacità di accettare punti diversi e contrastanti e dalla convinzione che una frase conciliante sia più utile di una discussione.

Una casa costruita sul “non essere in un certo modo” insegna a essere anticonvenzionali, spianando la via alla casa dodicesima che insegnerà a essere antiregolamentari. Ovviamente, il rischio di entrambe le case è quello di scontrarsi con un mondo retto da regole e pregiudizi.

La pace di questa casa ha un prezzo alto: nostalgie confuse o manifeste causate dal fuoco, dalle fiamme, dalla spinta sessuale-vitalistica dell’Io della casa quinta.

In breve, la casa undicesima rappresenta la nostra capacità di pensare in maniera alternativa e distaccarci dalla visione egocentrica della personalità.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...