Verde

Dopo essersi un po’ appannato a cavallo tra Ottocento e Novecento per colpa della Rivoluzione industriale, oggi il verde è tornato di moda. E’ simbolo di attenzione verso l’ambiente e verso la salute (per esempio, loghi di enti e associazioni di natura ecologica, la croce delle farmacie, i camici dei chirurghi). Rappresenta la natura incontaminata, la fiducia verso il futuro, la serenità, la giovinezza, la prosperità (è il colore dei soldi).

L’iconografia cristiana veste di verde la personificazione della Speranza, una delle tre virtù teologali insieme alla Fede (bianca) e alla Carità (rossa). La Speranza è rappresentata dalla Risurrezione di Cristo che rinasce in primavera, nel pieno germogliare e fiorire della natura. La radice etimologica delle lingue occidentali (per esempio il latino veridis e l’antico inglese growan) indica crescita, sviluppo e si lega al ciclo della natura che sboccia.

Il verde è uno dei colori più utilizzati e presenti al mondo: nel mondo arabo è un colore identitario (il verde delle oasi rappresenta beatitudine e salvezza nel contesto desertico), in Cina rappresenta, tramite un dragone di colore verde, lo yin – uno dei due principi originari che regolano le leggi della natura. Il verde possiede tantissime sfumature, ad esempio verde chiaro, verde acqua, verde muschio, verde palude, verde asparago, verde giada, verde erba, verde trifoglio, verde oliva, verde foresta, verde pino, verde smeraldo.

Si può dire che il verde è un colore assolutamente positivo anche se, in passato, ha avuto connotazioni davvero sgradevoli come essere associato all’immaturità, all’essere acerbo, non pronto. In molte lingue sia del mondo classico sia del mondo moderno orientale non esiste un termine che differenzi il “verde” da un generico “scuro/blu”.

Il verde fresco e luminoso delle foglie può trasformarsi nel verde marcio della degradazione, della putrefazione, della morte. Per esempio, se una persona ha un colorito verdastro è evidente che non goda di buona salute e quindi il verde, da colore della vita, diventa colore di malattia e di malessere. Il verde è  anche il colore dell’invidia e della rabbia, del veleno, della gelosia.

Nello spettro di luce si colloca tra il giallo e il blu e  di conseguenza il verde indica uno stato di tensione, risultato del senso di quiete emanata dal blu e dell’energia infusa dal giallo. Questa tensione porta spesso a una certa resistenza verso i cambiamenti. Chi predilige il verde tende a sentirsi superiore, ha la necessità di far bella figura e buona impressione. E’ un conservatore ed un abitudinario.

Il verde ha effetto rilassante e favorisce la calma.E’ il colore dell’Io e della vitalità. Porta benefici a chi è ansioso per cui è utile dipingere di verde la camera da letto. Un tavolo o una tovaglia di colore verde potrebbe aiutare in caso di masticazione frettolosa e vorace poiché instilla un senso di calma e benessere. Anche mangiare cibi verdi aiuta a calmarsi e rilassarsi.

Il verde è stato abbinato a Venere, dea della bellezza e pianeta verde, per la sua natura rilassante e per il suo essere simbolo di prosperità e di giustizia. Di conseguenza è il colore associato alla Bilancia e al Toro ma potrebbe far bene a tutti coloro che tendono a essere troppo rivoluzionari e caotici come, per esempio, tutti i segni di Fuoco (Ariete, Leone, Sagittario), di Acqua (Cancro, Scorpione, Pesci) e, infine, all’Acquario.

Chi non ama questo colore è costantemente soffocato dalla morsa degli obblighi e dei doveri e si sente costretto a compiere azioni che non vuole. Spesso è frustrato perché crede di non essere all’altezza delle sue (grandi) aspettative.

A questo colore è associato il quarto Chakra, l’Anahata, centro dai 12 petali posizionato nella regione cardiaca, nell’asse del midollo spinale. Qui, fino ai 12 anni di età, vengono prodotti gli anticorpi che ci proteggono dalle malattie e da altri agenti nocivi. Per saperne di più sul quarto chakra, leggete il mio articolo https://tarocchiacolori.com/?s=quarto+chakra

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...